25/09-27/09/2020: Eventi

 

25/09 - 27/09/2020: Giornate Europee del Patrimonio

Ogni anno nella seconda metà di settembre

Sabato 26 e domenica 27 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio, la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.
L’edizione di quest’anno è dedicata al tema dell’educazione: “Imparare per la vita”

Castello Scaligero
Apertura straordinaria serale (al costo simbolico di 1€), sabato 26 settembre dalle 19 alle 22 con tre turni di visita.

Grotte di Catullo
Presentazione del progetto “A macchia d’olio” che ha coinvolto i servizi educativi della Direzione regionale Musei Lombardia e gli studenti di tre istituti del territorio, sabato 26 settembre dalle 15:30.
Passeggiata nell’oliveto, domenica 27 settembre dalle 10:00 alle 12:00

Villa Romana di Desenzano del Garda
Apertura straordinaria serale, sabato 26 settembre dalle 19:30 alle 22:30 e domenica 27 settembre dalle 10 alle 14, con visita guidata.

La prenotazione è obbligatoria per tutti e tre i siti

Un appuntamento fisso promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali per riaffermare la centralità del patrimonio culturale e del suo valore storico, artistico, identitario.

Le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days) costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa, promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea. Lo scopo della manifestazione è far apprezzare e conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni.

In Italia, com’è ormai tradizione, ogni anno aderiscono all’iniziativa moltissimi luoghi della cultura, tra musei, gallerie, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, biblioteche e archivi, costruendo un’offerta culturale estremamente variegata, basata su un tema di riflessione comune, ogni anno diverso, e con un calendario che supera i mille eventi su tutto il territorio nazionale.

Si compone così uno straordinario racconto corale, che rende bene l’idea della ricchezza e della dimensione “diffusa” del Patrimonio culturale nazionale: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che quasi ogni città può vantare e deve valorizzare.

Un’occasione, inoltre, per far conoscere i progetti elaborati dai singoli istituti e per continuare a rafforzarne lo stretto legame con i rispettivi territori e con le loro identità culturali.

Alle Giornate Europee del Patrimonio sono invitati a partecipare tutti i luoghi della cultura italiani.

Gli istituti statali possono aderire seguendo le circolari pubblicate ogni anno dalla Direzione generale Musei.

Tutti gli altri musei e istituti culturali interessati:

  • potranno contattare la Direzione regionale Museicompetente per il territorio;
  • nella Regione Val D’Aosta potranno prendere contatto con la Direzione regionale Musei Piemonte;
  • nelle Province autonome di Trento e di Bolzano potranno prendere contatto con la Direzione regionale Musei Veneto;
  • nella Regione Sicilia potranno prendere contatto con la Soprintendenza archivistica (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Le Direzioni regionali Musei e le Soprintendenze valuteranno, secondo criteri stabiliti, la possibilità di inserire le iniziative nel programma.

Informazioni sulla manifestazione in Europa sul sito  europeanheritagedays.com

 

Segnalato su www.hotels-lagodigarda.comPrivacy |